Luca Ceri

Nato a Prato nel 1962, si diploma presso l’Istituto d’arte di Porta Romana (Firenze), sezione design nel 1980. Entra fin da giovanissimo nel mondo del lavoro collaborando come project manager con lo Studio B di Prato, per il quale concepisce e realizza molti lavori in Italia e all’estero, tra cui, nel 1986, lo scenografico palco costruito all’interno dello Stadio Artemio Franchi di Firenze per la messa di Papa Giovanni Paolo II.  Gli Anni’80, sono un periodo fondamentale nella sua formazione, con tanta esperienza, oltre che al tavolo da disegno, anche in “cantiere”, dove, grazie alla sua innata curiosità, sviscera ogni aspetto dei materiali e del loro utilizzo. Nel 1991 crea lo Studio Ceri, che fin dagli albori, si contraddistingue anche per la sua predisposizione al contract, realizzando “chiavi in mano” centinaia di progetti, tra cui tutti i punti vendita Sasch.  Luca Ceri, col suo staff, dal 2010 è artefice del design e degli arredi delle catene messicane Sears e Sanborns; dal 2012 cura la progettazione e il design di tutti i negozi Venchi a livello mondiale; nel 2018 disegna per Telcel, la compagnia telefonica nazionale messicana, le innovative facciate dei flagship di Avenida Presidente Masaryk e Avenida Paseo de la Reforma a Città del Messico. Per Zazzeri nel 2004 disegna la collezione Moon e successivamente le collezioni Toscano e Noox.

Design ZAZZERI

Roberto Innocenti

"Design è coniugare nei piccoli oggetti semplicità ed eleganza"

Nato a Firenze nel 1944 si è laureato nel 1970 con il massimo dei voti alla Facoltà di Architettura di Firenze, dove ha successivamente svolto attività di assistente presso la cattedra di disegno e rilievo. Ha insegnato disegno tecnico in diverse scuole di ordine superiore. Attualmente svolge la libera professione nel suo studio di Firenze, occupandosi di ristrutturazioni e restauro, di arredamento e design. E' consulente di un'importante azienda costruttrice di autocaravan e di altre che operano in vari campi dell'arredamento come cucine componibili, mobili modulari, tavoli e sedie con struttura metallica e componenti da bagno.

Simone Micheli

"Lavoro per scuotere emotivamente gli uomini che hanno desiderio di sorridere"

Simone Micheli nasce in Toscana nel 1964 da Massimo pittore e da Cristiana insegnante di discipline artistiche. Laureatosi alla Facoltà di Architettura di Firenze, incontra nel periodo universitario importanti mentori quali Giovanni Klaus Koenig, suo relatore di tesi, Giovanni Michelucci e Bruno Zevi con cui collabora, inaugurando un percorso architettonico anticanonico che va dagli anni della sua formazione iniziale alla sua attività professionale odierna. Nel 1990 fonda l'omonimo Studio d'Architettura e nel 2003 la società di progettazione "Simone Micheli Architectural Hero" con sede a Firenze e Milano. Dal 2003 al 2009 è docente a contratto presso la Facoltà di Architettura del capoluogo toscano. Sempre dal 2003 è anche docente presso Polidesign e presso la Scuola Politecnica di Design del capoluogo meneghino. La sua attività professionale si articola in plurime direzioni: dall'architettura all'architettura degli interni, dal design al visual design passando per la comunicazione; le sue creazioni, sostenibili e sempre attente all'ambiente, sono connotate da forte identità e unicità. Le numerose realizzazioni per pubbliche amministrazioni e per importanti committenze private connesse al mondo residenziale e della collettività, ne fanno uno dei principali attori nella dimensione progettuale europea. I suoi lavori sono stati presentati nell'ambito delle più importanti rassegne espositive internazionali ed ha tenuto conferenze e lectio magistralis presso Istituti di cultura, enti e istituzioni di varie città del mondo. Molte sono le monografie, le pubblicazioni su riviste italiane e internazionali e le interviste televisive dedicate alla sua opera.

Daniele Bedini

"Il mondo, le cose si trasformano, io con loro; il mio design, non convenzionale, pure"

Firenze 1952. Laurea in Architettura (Firenze 1983), 1° tesi di laurea in Europa in "Space Architecture", con NASA. Designer poliedrico si occupa di Space ed Industrial design e Interiors negli uffici di Firenze (Monelupo F.no) e Londra con il suo team e il figlio Edgar, architetto. Come esperto di Space Design e Space Tourism è stato manager dell'esperimento MEDIET a bordo della Stazione Spaziale Internazionale. E' Module Leader/Visiting Tutor al Royal College of Art, Londra (Innovation Design Engineering Department) dove coordina ricerche, workshop e mostre che vedono insieme il RCA e industrie Italiane di primo livello. Come industrial designer lavora per ZAZZERI e per primarie società quali: Officinanove, TM Italia, SLIDE, Fratelli Guzzini, QSquared Design, Marca Corona, Mandarina Duck, Teuco, I Guzzini Iluminazione, e altre. Progetta inoltre Allestimenti fieristici x Zazzeri Rubinetterie, Thermomat, Officinanove, etc. E' stato Direttore Artistico di Zazzeri Rubinetterie e QSquared Design e lo è tuttora per Officinanove. E' membro ADI e autore di numerosi articoli su importanti quotidiani e mensili tra cui l'ARCA, e di libri sullo Spazio, pubblicati da Mondadori e Bompiani. Si parla di lui in numerosi articoli e interviste pubblicati da 'Bagno e Accessori', La NAZIONE, Wired web, etc.

Fabrizio Batoni

"Always on..."

Fabrizio Batoni sensibile, curioso, attento, sempre pronto ad intraprendere nuove sfide. La sua vita personale e professionale rispecchia il suo modo di essere. "Always on", è il suo motto, essere sempre acceso, sempre sintonizzato per riuscire a capire e a identificare le idee e i bisogni di chi li sta intorno. Si laurea in architettura all'Università di Firenze e dopo varie esperienze nel mondo del design e dell'architettura, apre, nel 1997, il suo studio a Colle di Val d'Elsa, città del cristallo e paese natale di Arnolfo di Cambio, tra le splendide colline del Chianti. Inizia le prime importanti collaborazioni nel mondo del design e i primi lavori di architettura. Oggi, dopo aver acquisito esperienza e metodologia nel corso degli anni, trovano spazio nella sua progettazione diverse competenze, che spaziano dal design del prodotto, all'interior fino all'architettura. Il motore trainante della sua attività è la voglia di confrontarsi e di mettersi in gioco continuamente, tenendo sempre un occhio puntato alle esigenze dell'uomo e all'ambiente che lo circonda. Recentemente ha curato la progettazione della Boutique Blumarine in via della Spiga a Milano, inaugurata a settembre 2011; il letto Flou "Dolce Stil Novo", presentato al Salone di Milano 2012; e l'allestimento MPE al Magna Pars, Fuorisalone Milano 2012.
Progetto: "JK21"